Risarcimento Danni
Risarcimento Facile
Call To Action Risarcimento Danni
Messaggio inviato!
Ti risponderemo presto.
Attenzione, errore in invio informazioni

Risarcimento danni malasanità

Risarcimento danni malasanità

Vuoi essere risarcito per un danno causato da malasanità?

Risarcimento Facile è un team di esperti in risarcimento danni sempre al tuo fianco!

Risarcimento Facile gestisce casi di risarcimento danni dovuti a malasanità, responsabilità medica o medico ospedaliera!

I professionisti di Risarcimento Facile specializzati in malasanità esaminano attentamente il tuo caso con l’ausilio del medico legale e, dato il parere sulla responsabilità , procedono alla quantificazione del danno.

Risarcimento Facile ti assiste nella richiesta delle cartelle cliniche e di tutti i documenti necessari ad istruire la tua pratica di risarcimento!

Con Risarcimento Facile puoi richiedere il risarcimento di danni dovuti a malasanità o errore medico senza sostenere alcuna spesa.

La nostra parcella sarà interamente addebitata ai responsabili, per cui non dovrai corrispondere alcun compenso!


risarcimento facile

Messaggio inviato!
Ti risponderemo presto.
Attenzione, errore in invio informazioni
Leggi i casi risolti dal team di Risarcimento Facile sul risarcimento danni da malasanità.

CONSULENZA GRATUITA
Chiama Risarcimento Danni
Scrivi Risarcimento Danni
chiama numero
Messaggio inviato!
Ti risponderemo presto.
Attenzione, errore in invio informazioni


Contenuti correlati a risarcimento danni incidente stradale

NOZIONI TECNICO LEGALI SUL RISARCIMENTO DANNI DA MALASANITA'

Risarcimento dei danni da responsabilità medica

Nella procedura di risarcimento dei danni da responsabilità medica bisogna mettere in risalto che esistono due casi: il primo dove il medico sia incorso in colpa lieve (per mancanza di diligenza o per negligenza) e il secondo quello in cui il medico o personale paramedico sia in colpa grave (per imperizia).
Per dimostrare la responsabilitaà da errore medico davanti al Giudice si devono sostenere una serie di attività processuali ed extraprocessuali che serviranno agli organi competenti a decidere sul caso in questione.
Primo passo importante è quello di munirsi di una perizia medico-legale nella quale si dichiara la responsabilità dell'errore medico specificandone i danni causati.


Cosa deve contenere la perizia medico legale del paziente?

La perizia medico legale del paziente deve contenere una dichiarazione dove si stabiliscono le cause relative alle lesioni riscontrate. Bisogna specificare se tali lesioni sono state causate da un errore medico e se tale errore sia lieve o grave come specificato in precedenza.


Dove si presenta la denuncia?

Il paziente potrà inoltrare denuncia presso la Procura della Repubblica competente per territorio, per il reato di lesioni colpose o eventualmente di omicidio colposo in caso di morte del paziente.


Per gli errori di malasanità e per il risarcimento danni da errore medico devo rivolgermi ad un avvocato?

Si, con l'aiuto di un avvocato si deve rediggere e far pervenire un atto di citazione nei confronti del medico o nei confronti della struttura Sanitaria di cui il medico fa parte, onde ottenere l'integrale risarcimento dei danni subiti a seguito dell'intervento medico.


Il risarcimento danni da responsabilità medica si chiede in sede civile o in sede penale?

Si può scegliere il risarcimento dei danni in sede penale o in quella civile.

risarcimento facile

Messaggio inviato!
Ti risponderemo presto.
Attenzione, errore in invio informazioni
CONSULENZA GRATUITA
Chiama Risarcimento Danni
Scrivi Risarcimento Danni
chiama numero
Messaggio inviato!
Ti risponderemo presto.
Attenzione, errore in invio informazioni


Commenti all' articolo

Autore: pasquale schettino
commento del 18/03/2016 ora 23:16
Circa tre anni fa sono stato investito da un veicolo.dopo tre anni siamo arrivati a sentenza vincendo la causa.ora voglio sapere i soldi che mo ha pagato l Inps per i giorni di infortuni da chi deve averli da me o Call aasicurazione
Autore: adrio celi
commento del 08/03/2016 ora 11:49
Ieri notte avevo l'auto parcheggiata come sempre nel parcheggio comunale pubblico posto fuori dalla sede/carreggiata stradale. Alle 3 un pickup ci ha sbattuto contro (colpo di sonno ha detto) distruggendo tutta la parte del guidatore. Danno 8000 euro. L'auto acquistata nell'ottobre 2015 pagata 16.000 euro ha solo 7000 km. Posso chiederla una nuova?
Autore: serena fina
commento del 02/03/2016 ora 07:31
Buon giorno nel 2015 abbiamo subito un tamponamento io ero passeggera...ho riportato lesioni alla colonna cn edema ad una vertebra...in più con la risonanza si vedono ernie mai avute!sono stata 3 mesi a casa.!ad oggi mi hanno liquidata con un assegno di 3000 € che però devo girare 1000 all avvocato...le chiedo è così la procedura?da quello che mi dice l avvocato ho avuto 1 punto!aspetto una SUA RISPOSTAin quanto non
Autore: Enrico
commento del 15/02/2016 ora 14:36
Buongiorno, alcuni anni fa lo zio di mia moglie fratello del padre) venne investito ed ucciso da un automobile, la moglie disse che solo lei poteva accedere al risarcimento del danno, è vero? Cordiali saluti
Autore: Michela filipi
commento del 11/01/2016 ora 19:58
A settembre del anno scorso sono stata investita su e45 da un camion cisterna il liquidatore a fatto una offerta piccola secondo me come fare per avere una vs opinione come si calcola il valore del danno
Autore: B.t
commento del 22/09/2015 ora 01:08
Salve.m e possibile che dalla cifra D' indenizzo personale viene trattenuta l'iva?
Autore: lorena bianchi
commento del 05/09/2015 ora 11:35
Come si fa a cederé se un sinistro é chiuso da Chi devo andare l incidente é stato fatto bel 2010
Autore: Roberto
commento del 01/09/2015 ora 11:21
Buongiorno,vorrei gentilmente sapere chi deve pagare il deposito del'auto incidentata nell'officina che mi ha trainato fuori dall'autostrada visto che ho ragione io oppure l'assicurazione???
Autore: roberta
commento del 06/08/2015 ora 20:04
Buonasera sono a chiedere gentilmente informazioni riguardo un sinistro avvenuto 2 anni fà mia figlia ha subito un incidente dove è stata risarcita sia per la dinamica del sinistro e per danni fisici.Ora a distanza di tempo continua il forte mal di desta e dolori nella parte sinistra di tutto il corpo(lei era seduta accanto al guidatore) da richiedere una visita specialistica e controlli radiologici che hanno riscontrato i disturbi sono causati da l'urto del sinistro e deve sottoporsi a sedute dal terapeuta.E'possibile presentare un ricorso per continuo risarcimento?? Resto in attesa di riscontro Grazie mille
Autore: setfano galupi
commento del 22/07/2015 ora 14:01
buongiorno,ho avutto un incidente con la moto a febraio quest anno e vorei sapere quando posso chiudere la practica ,dopo ce finisco con le fizioterapie ?grazie ,aspeto la sua risposta ,grazie
Autore: Antonella
commento del 21/07/2015 ora 13:59
Salve, circa un mese fa il mio ragazzo ha avuto un incidente. Un signore ha avuto un colpo di sonno ed ha invaso la corsia del mio ragazzo che ha provato a scansarlo ma non c'è stato nulla da fare. Noi avevamo appena preso l'auto un Audi A3 con pochissimi km pagata 7000 € comprovato con assegno circolare e passaggio di proprietà (circa 4 mesi prima all'evento).L'altro veicolo era un pick up grosso che gli ha distrutto la fiancata con l'ammontare totale di 7500 € di danni, quindi piu' del valore di acquisto. L'assicurazione deve ancora formulare un'offerta inizialmente parlava di un valore di €4500 con possibilità di arrivare a 5500 €. Io vorrei arrivare almeno a 6500 € Se l'assicurazione fa un'offerta troppo bassa posso decidere di far querela alla controparte con l'avvocato per cercare di farci risarcire il giusto?Sono usciti i vigili e hanno fatto 2 multe all'altro conducente e ci han detto che il mio ragazzo è stato fortunato perché poteva andar peggio se avesse avuto la vecchia macchina. Grazie in inticipo.
Autore: Marta
commento del 09/07/2015 ora 08:32
Buongiorno, 5 anni fa ho avuto un incidente, mi hanno investita sulle strisce pedonali. Avevo 17 anni e ho riportato trauma cranico, frattura del bacino e rottura della clavicola, sono stata rimborsata di 40.000€, oggi sento tutti i dolori, è possibile riaprire la causa? come devo fare?
Autore: francesca spilllo
commento del 25/05/2015 ora 11:23
salve mio padre 68 anni invalido al 100/ per patologie pregresse ( paziente scoagulato valvola meccanica+ defribrillatore+ autocateterismi+ problemi ai reni) ha subito un tamponamento stradale il 1 aprile si è fatto 9 gg di ospedale x frattura costola + 15 gg dati dall'ospedale e altri 30 + 30 dal medico in quanto nel frattempo è soppravvenuta una trombosi alla gamba a seguito delle botte riportate mi chiedo che tipo di risarcimento potrebbe avere se gli e lo riconoscono considerando che è anche titolare di una ditta individuale e la sua assenza ci ha messo un poco in difficoltà? grazie Francesca o
Autore: carmen
commento del 13/05/2015 ora 17:33
salve!nel 2013 ho avuto un incidente un tamponamento insieme al mio compagnio.la dopo varie visite in totale ho 77 giorni e 6% di invalidita .l assigurazione mi ha m,andato un assegnio di 1800euro a me mi sembra poco,secondo voi e una cifra giusta...grazie
Autore: Gianluca Di Mieri
commento del 26/04/2015 ora 18:55
Per uno sfacelo di gamba, con frattura scomposta e esposta, pluriframmentaria di tibia, complicanze varie quali sindrome compartimentale, infezione, altissimo rischio di amputazione di gamba, il tutto ancora non risolto ma utilizzo della metodica Ilizarov quanti punti percentuali di invaliditá? Grazie
Autore: Lory
commento del 04/05/2015 ora 20:36
Dipende da quanti giorni sei stato male e dalla tua età. consulta questa tabella del danno biologico, da cui potrai desumere i tuoi punti percentuali di invalidità: http://www.altalex.com/download.php?idnot=62208&t=pdf
Autore: Violeta violeta
commento del 28/01/2015 ora 14:16
Buongiorno. Ho fatto un incidente tre anni fa e ho chiuso la pratica per ragioni economiche , ma adesso ho problemi di salute più gravi che sono dovuti all'incidente. E sto spendendo un sacco con le fatture delle visite. Si potrebbe riaprire il mio caso?? Grazie
Autore: NOTARI FLAVIO
commento del 18/01/2015 ora 14:30
Salve. vorrei un' informazione, 10 giorni mia moglie procedeva su una strada provinciale esente da illuminazione, quando all'improvviso sbuco un cane di grossa taglia, ( pastore tedesco ) pur facendo tutto il possibile l'impatto non fu evitato. contattati subito i carabinieri, e polizia provinciale, e il veterinario, dopo poco arrivo il proprietario che lo porto via, preso visione che si trattava di una persona appartenente alle forze dell'ordine (carabinieri), tutti i relevamenti dell'accaduto furono presi dalla polizia provinciale .2 giorni dopo con la denuncia del sinistro sono andato alla mia compagnia , scoprendo che era la stessa del cane, e li sono incominciati i miei problemi, perché il proprietario ad oggi non si è preoccupato di aprire il sinistro. anche facendo la richiesta dei danni l'assicuratore mi ha detto che non può aprire il sinistro finché il soggetto non vada a firmare. cosa dovrei fare adesso? devo interpellare un avvocato. grazie.
Autore: marcello del villano
commento del 15/01/2015 ora 13:05
salve, per la perdita di 4 denti come si calcola il danno biologico.. grazie
Autore: Ariel
commento del 22/12/2014 ora 12:06
Buongiorno, ho subito di recente un incidente dovuto ad un tamponamento subito. I risulto essere la parte danneggiata e dovrò essere risarcita. A seguito di una prognosi del pronto soccorso di distorsione e distrazione del collo sono dovuta rimanere ferma. Vorrei sapere se i trattamenti ricevuti da uno Osteopata mi verranno rimborsati? mi viene il dubbio dato che in Italia non è riconosciuta come medicina alternativa. Ringrazio.
Autore: raimondo
commento del 21/12/2014 ora 13:57
salve,io o il 27-7-2014 ho avuto un ingidente stradale,eo riportato distorsione del rachide cervicale con contratture paravertebrali,e brachialgia.fino adesso ho fatto 4 visite di cui 3 ortopediche,e una neurologica tutte positive,più una lastra e una elettromiografia anche queste positive al danno elettromiografia con sofferenza neurogena modesta cronica di sx.premetto che io nel 2006 sono stato operato di frattura di c4-c5 con lussazione di sinistra stabilizata con placca e viti somatiche.quello che volevo sapere e se questo fatto dell'operazione può influire a mio favore nel risarcimento.e se secondo voi posso prendere un alto risarcimento.grazie
Autore: Avvocato
commento del 21/12/2014 ora 23:33
Potrebbe poiché erano preesistenti al sinistro, occorre fare visite specifiche e rappresentarlo
Autore: raimondo
commento del 21/12/2014 ora 14:04
mi sono dimenticato di aggiungere che adesso sto facendo una terapia farmacologica di mesi 1 con gabapentin,preschitta dal neurologo
Autore: marco liberali
commento del 13/11/2014 ora 10:54
Salve,circa 2 anni fa sono stato coinvolto in un incidente stradale multiplo,con precisione 3 veicoli, assodata la totale estraneita' dei fatti a me imputabili, ma totale parte lesa mi domandavo come mai dopo 2 anni dal fatto compiuto non ho visto neanche un centesimo. grazie
Autore: Marzia
commento del 04/11/2014 ora 16:18
Buongiorno, nel mese di maggio ho subito un sinistro, la perizia l'hanno fatta a giugno sulle foto e a settembre la seconda perizia sull'auto, ancora non ha depositato la perizia .. Ma i regolamenti permettono di poter depositare la perizia dopo mesi? Inoltre il perito è ignoto!!! Solo call center che non dicono nulla .. Aiutatemi
Autore: sfortunato91
commento del 01/10/2014 ora 16:22
salve 10 giorni fa ho perso 2 dei miei zii in un incidente stradale di eta 63 58 volevo magari capire come funziona il procedimento con la tabella come si calcola magari per capire piu o meno il risarcimento danni ..
Autore: Risarcimento Facile
commento del 07/10/2014 ora 19:33
Gentile signore/signora, grazie per averci contattato. Per rispondere in modo esaustivo alla sua domanda avremmo bisogno di altre informazioni. Innanzi tutto, sarebbe importante capire la dinamica dell'incidenrte in modo tale da avere un'idea sulle percentuali di responsabilità. Dopodichè è importante capire la professione delle vittime e la composizione del nucleo familiare. Staff Risarcimento Facile
Autore: Maria Lanzoni
commento del 22/09/2014 ora 08:16
Il 2 giugno 2014 ero ferma ad un semaforo e sono stata tamponata da un'auto giunta a forte velocità mandandomi a tamponare l'auto che era ugualmente ferma davanti a me. Il guidatore dell'auto che mi ha tamponato compilando il cid si é assunto ogni responsabilità. Io ho presentato il cid alla mia assicurazione insieme al certificato del pronto soccorso dove mi hanno prescritto 6 giorni di riposo per colpo di frusta. Dopo circa 2 settimane é venuto il perito a constatare il danno alla mia auto facendo una perizia di 4.500,00 euro contro i 7.000,00 del preventivo fattomi dal carrozziere. Ora l'avvocato della mia compagnia mi consiglia di accettare l'assegno di 4.500,00 fatto dal liquidatore come primo rimborso dicendomi che poi proveremo a farci risarcire di altri 2.000,00 euro. Io ho paura che se accetto questo primo assegno il saldo non mi sarà più dovuto, voi cosa mi consigliate?
Autore: Risarcimento Facile
commento del 22/09/2014 ora 08:19
Gent.ma sig.ra Maria se la sua accettazione verrà effettuata con riserva di richiedere la differenza e la compagnia dovesse decidere di provvedere ugualmente al pagamento nonostante la sua riserva, non vi sarà alcun problema. Se volesse rivolgersi al nostro staff specializzato per ottenere il suo legittimo risarcimento del danno, senza alcun anticipo e spesa, potrà inviarci una mail e sarà contattata in poche ore. Staff Risarcimento Facile
Autore: Sonila Cela
commento del 11/09/2014 ora 19:09
Quanto la persona malata di testa cioe incidente stradale poli trauma trauma cranico contusioni multiple amnesia lo chiede alla sua guarigione ma per la legge italiana e tardi, e nell tempo stava per morire fisicamente ce' qualche avv bravo a otenere il risarcimento danni? Cela Sonila.
Autore: Dorina Panese
commento del 05/09/2014 ora 18:18
salve,ho avuto un incidente nel 2013,ero una passeggera,abbiamo tamponato una macchina e poi ci siamo scaraventati sul muro di una abitazione,purtroppo la macchina è stata distrutta a causa del violento impatto.Io ho avuto un colpo di frusta e poi dalla risonanza magnetica mi è stato riscontrato nella zona l5 s1 un ernia del disco e un altra ancora...ho fatto tanta fisioterapia e tante sedute di tecar, ma sono rimasta sempre con un perenne mal di schiena..Ora l assicurazione mi vuole liquidare con un assegno di 2500 euro..vorrei sapere se qualcuno mi può dare un consiglio ,non so se accettare o meno grazie anticipatamente cordiali saluti.
Autore: Risarcimento Facile
commento del 05/09/2014 ora 18:19
Gentile Sig.ra Dorina, In merito alla sua richiesta di consulenza le possiamo dire che il cd "colpo di frusta" di recente, anche a seguito dell'entrata in vigore di una normativa del 2012, non viene più risarcito come in passato, soprattutto in assenza di accertamenti strumentali. Nel suo caso essendoci degli accertamenti diagnostici strumentali, dovrà essere risarcito nella misura di 1-2% oltre ai gg di convalescenza ed alla spese mediche. Poichè non conosciamo l'ammontare di queste ultime nè i gg di convalescenza, non essendo in possesso della documentazione medica, per poter rispondere con più precisione alla sua richiesta, avremo bisogno di visonare la stessa. Se volesse rivolgersi gratuitamente al nostro staff per una consulenza più approfondita ovvero per ottenere nel più breve tempo possibile il più giusto risarcimento del danno da lei subito, senza alcun anticipo e spesa, potrà inoltrarci un suo riferimento telefonico; verrà contattata dopo poche ore. La salutiamo cordialmente. Staff Risarcimento Facile
Autore: Mimmo Resti
commento del 27/08/2014 ora 17:34
Buongiorno, ho subito un tamponamento, ho compilato la Constatazione Amichevole in cui indicavo la ragione e il mio stato di ferito lieve e mi sono recato al pronto soccorso dove hanno riscontrato ulteriori lesioni alla colonna vertebrale e alla cervicale già compromesse prima del sinistro stradale. Ho il collarino e il medico di famiglia mi ha prescritto giorni di riposo. Ho denunciato il sinistro alla mia compagnia assicurativa la quale mi ha consigliato di fargli pervenire tutta la documentazione medica e poi non so come e con quali tempistiche procederà .... Un amico mi ha consigliato di fare una perizia medico legale, so che costa parecchio ed è una spesa non rimborsabile...Avrei bisogno di un Vs. gentile consiglio per meglio procedere con la pratica. Grazie infinite. Cordiali Saluti.
Autore: Gisella Brevi
commento del 23/08/2014 ora 04:49
Ho 51 anni sono stata investita da un auto sulle strisce pedonali ho aperto la procedura con la sua assicurazione il pronto soccorso mi ha diagnosticato delle contusioni mi ha dato 5 giorni di prognosi piu\' altri 8 dati dal dottore gradirei sapere se possibile quanto mi aspetta di risarcimento danni grazie.
Autore: Daniela Leva
commento del 16/08/2014 ora 13:22
buongiorno, il giorno 14/06/2014 mentre mi recavo a lavoro lungo la strada che percorrevo in prossimità dell'entrata del posto di lavoro mi posizionavo a centro strada ove la svolta è¨ consentita segnalando con la freccia e attendevo la svolta a sx dando la precedenza alle macchine che percorrevano la strada nel senso opposto un doblò mi ha tamponata alla velocità di circa 90 km la mia macchina nuova ha subito danni alla parte post.laterale sx io sono stata portata in ospedale con l'ambulanza è intervenuta la polizia di stato dove hanno fatto i rilievi.la contro parte ha avuto un verbale comporta la violazione dell'art.141/2-11 cols.sono stata ricoverata in ospedale un giorno con una prognosi di 15 giorni.il giorno 16/06/2014 mi sono recata faticosamente presso l'agenzia assicurativa per denunciare il sinistro ma ad oggi non ho avuto nessuna informazione di base di come bisogna procedere.potete aiutarmi con dei consigli su come posso ottenere il risarcimento danni per questo incidente stradale !!!!!!!!!! Grazie
Autore: Renzo Bellone
commento del 13/08/2014 ora 08:25
Lo scorso anno auto di controparte provocava incidente stradale distruggendomi l'auto con invasione mia corsia e sbattendo nella parte dove guidavo. Controparte ammesso totale responsabilita'. Auto Fiat punto nuova di due anni (costata 11500 euro) dovuta demolire,irrecuperabile. Assicurazione dato 6000 euro, Per danni fisici (schiena con uscita piccole ernie, collo, spalla sx, ec.) ,niente di rotto per fortuna,Assicurazione mi propone euro 9000 circa per tutto inclusi 3000 €per spese sanitarie dovute affrontare (risolvendo in parte solo parte dei dolori). Non mi vuole riconoscere risarcimento danni da impegno prof.le occasionale come Architetto ( avevo avuto 20gg prima incidente, incarico potenziale da cliente per progettazione ec. per circa 18000 €; poi non potuto assolvere in toto e quindi perso, perche' incidentato appunto: al momento incidente non avevo cominciato il lavoro e mi stavo approssimando a chiedere il permesso-l'autorizzazione al mio Comune ove lavoro come dipendente).L'Assicurazione dice che questo lavoro potenziale non mi e' rimborsabile perche' di fatto non ho fatto il lavoro (io dico che lo e', ed il legale del mio Comune mi conforta,per una percentuale del 70% perche' non ho potuto compiere di fatto a causa incidente). Lei o Voi mi potete confortare o dire se tale mio lavoro perso mi può essere risarcito? Aspetto celermente e ringrazio.Distinti saluti RVB
Autore: Serena Collutori
commento del 11/08/2014 ora 14:00
Il 12 giugno 2014 ho subito la caduta dalla bici su di una macchia di gasolio su di una strada comunale. Le richieste a mezzo cellulare per l'invio di una pattuglia a carabinieri e polizia di stato (quattro in circa un'ora), nonché richiesta per l'intervento dell'ente proprietario della strada o vigili del fuoco per la rimozione dell'insidia non ha dato alcun esito. L'insidia non veniva rimossa dall'ente proprietario della strada nemmeno tre giorni dopo, quando effettuavo alcune foto del tratto di strada interessato all'insidia. Ho riportato per tale evento 18 giorni di malattia e praticato fisioterapia per un problema al dito mignolo ed alla spalla sinistra. Ho inviato richiesta di risarcimento all'ente proprietario della strada e contestualmente ho affidato la pratica ad uno studio di consulenza. Solo in seguito sono venuto a conoscenza che l'assicurazione aveva rigettato la mia richiesta di indennizzo per motivi che non sono stato in grado di sapere. Ho chiamato più' volte l'avvocato senza mai ottenere risposta, ne sono stato richiamato. Presumo vi sia stata una cattiva gestione della pratica da parte di quest'ultimo. Nell'immediatezza della caduta sono stato soccorso da una ragazza che mi ha fornito il n. di cellulare che ora cercherò di rintracciare. Può indicarmi quale procedura posso seguire per la definizione del risarcimento di questo incidente. Si ringrazia.
Autore: Marisa Roselli
commento del 10/08/2014 ora 11:06
Buongiorno,,approfitto della vostra gentilezza per chiedere una consulenza: Sabato notte io e mio marito abbiamo avuto un incidente, stavamo percorrendo una strada con diritto di precedenza e semafori lampeggianti quando, da destra un'auto proveniente da una strada secondaria e cartello dare precedenza ci ha tamponati. La macchina di mio marito, del volere commerciale di 2000 euro, è stata trasportata in un deposito con il carro attrezzi in quanto non utilizzabile. Il carroziere ci ha detto che il danno (solo di carrezzeria, bisognerà valutare anche la meccanica) ammonta a minimo 3500 - 4000 euro. Secondo la vostra esperienza la nostra assicurazione ci deve rimborsare il tot della spesa per la riparazione o i 2000 euro del valore commerciale?
Autore: Alessandro Sina
commento del 10/08/2014 ora 08:41
Salve, circa 20 giorni fa ho subito un tamponamento. Volevo chiedere se è possibile richiedere all'assicurazione il risarcimento del danno senza sistemare il danno stesso oppure la legge obbliga a sistemare l'auto. grazie
Autore: Carla Lazzari
commento del 09/08/2014 ora 11:42
Il 13 giugno 2014 in orario notturno son stata investita da una vettura che procedeva a velocità moderata mentre attraversavo su strisce pedonali scarsamente illuminate e con segnaletica orizzontale poco visibile. Nonostante fossi ferita (seppur in maniera lieve) le autorità non sono state fatte intervenire. È invece intervenuta un'ambulanza e ho ricevuto i primi soccorsi ma non ho ritenuto il caso di farmi trasportare in ospedale. Il giorno seguente sono andata al pronto soccorso per via del trauma ma non ho richiesto visita specifica. In seguito contestualmente ad una segnalazione da me fatta per segnalare la pericolosità dell'attraversamento, ho fatto denuncia di sinistro de relato e la controparte è stata poi invitata a presentare la propria versione. Fino ad ora non pensavo di richiedere alla controparte il risarcimento danni biologici data la limitatezza (danni principalmente contusivi ma non ancora risolti attualmente) e dato che ritenevo la responsabilità dell'incidente stradale della controparte limitata dallo stato di scarsa iilluminazione dell'attraversamento e da una serie di ulteriori circostanze. In ogni caso la controparte non mi ha mai rilascato i dati relativi alla propria assicurazione né ero in possesso della propria targa, purtuttavia dicendosi disponibile a risarcirmi tramite la propria assicurazione, cosa a cui in più di un'occasione ho risposto che non pensavo di ricorrere. Ora però avendo acquisito gli atti relativi al de relato ho rilevato che la contrparte ha fatto diverse dichiarazioni mendaci, prima fra tutte che al momento non c'erano feriti quando c'è la scheda di intervento dell'ambulanza ad attestare il contrario. Lascia anche ad intendere che vi fosse un cantiere al momento dell'incidente in corrispondenza dell'attraversamento, ma il cantiere è stato aperto i giorni segg. pensavo di quererarlo per falso ma a questo punto non escludo di fare richiesta di risarcimento. Aggiungo che sono in possesso della relazione di servizio della pm effettuata dopo il deposito dei de relato che attesta la scarsa illuminazione e visibilità dell'attraversamento, l'adeguatezza della segnaletica verticale, la presenza del cantiere. La controparte in conclusione alla propra dicphiarazione ha scritto che intende depositare a breve la denuncia preventiva presso la propria assicurazione ma sarebbe ben oltre il termine per farla datando la sua dichiarazione al 10 luglio. Io ad ora non mi sono rivolta ad alcun medico legale ma dispongo di referti del ps e di un certificato del medico di base e mi sto facendo rilasciare copia della scheda di intervento del 118. Vi chiedo gentilmente consulenza su come muovermi a questo punto. Da quattro giorni sono in possesso della targa e assicurazione (non del numero di polizza) ma non ho ancora aperto il sinistro. Vi ringrazio infinitamente
Autore: Risarcimento Facile
commento del 11/08/2014 ora 14:07
Gent.ma sig.ra Carla, grazie per la fiducia riposta nella nostra associazione. Considerato il periodo,verrà ricontattata quanto prima da un nostro legale che la affiancherà nella gestione della pratica, al fine di ottenere il miglior risarcimento danni per incidente stradale. Cordialmente. Staff Risarcimento Facile
Autore: Jacopo Lernia
commento del 07/08/2014 ora 16:51
Ho subito 2 incidenti in motorino, il primo a marzo 2012 che mi è stato risarcito a dicembre 2012, con riconoscimento del 7% di invalidità (rottura di un dente, contusioni ginocchio e caviglia gamba destra). A luglio 2012(quindi dopo pochi mesi dal primo), ho subito un'altro incidente con rottura scomposta del femore della stessa gamba destra del primo sinistro e sottoposto a visita medico legale dall'assicurazione a febbraio 2013, mi è stato riconosciuto l'8% di invalidità permanente (non mi è stato chiesto in quella visita se avevo subito altri incidenti ed io non lo ho dichiarato al medico dell'assicurazione). Il liquidatore (della stessa compagnia di assicurazione), riscontrato dal terminale il sinistro precedente ( già liquidato), mi vuole riconoscere solo il 4%, a fronte dell'8% risultante dalla perizia. E' corretta la riduzione della percentuale, considerando che i danni riportati nei due incidenti, seppur alla stessa gamba, riguardano diversi incidenti e quindi non sarebbe giusto avere il corretto risarcimento danni da incidente stradale. Cordialmente.
Autore: Risarcimento Facille
commento del 09/08/2014 ora 09:15
Egr. Sig. Lernia, se, come ci ha descritto, la quantificazione del danno per il suo incidente stradale è stata effettuata equitativamente dal liquidatore, Lei è vittima del l'ennesima ingiustizia, poichè la minore valutazione del danno subito doveva essere valutata e quantificata da un medico legale e non certo da parte di un liquidatore della Compagnia Asssicuratrice che non è competente in tale settore. Le consigliamo di avvalessi della nostra competenza specialistica nel settore al fine di effettuare in Suo favore una corretta valutazione medico-legale da sottoporre al liquidatore della Compagnia.Il tutto gratuitamente. Abbiamo bisogno di tutta la documentazione medica onde effettuare una valutazione preventiva. Restiamo a Sua disposizione. Staff Risarcimento Facile.
Autore: Carlo Cresaldi
commento del 07/08/2014 ora 13:06
Mio padre(86 anni), è stato investito mentre viaggiava in bicicletta, al momento la polizia non mi da accesso ai dati tra cui il nome di un testimone, perchè è ancora in ospedale (è in coma)ed ha subito gravi danni al cervello e potrebbe non riprendersi mai più. Qualcuno afferma che il velocipede elettrico sia stato spostato prima dell'arrivo della polizia. Mi sono stati chiesti € 2.241,00 di danni allo sportello che ha sfondato con la testa.(la bici al massimo raggiunge i 20 km) La domanda è:se parlando col testimone,questi mi assicura che la bici è stata spostata,possiamo sperare di avere un risarcimento avvalendoci del vostro appoggio?
Autore: Risarcimento Facile
commento del 09/08/2014 ora 09:33
Egr, sig. Cresaldi, Siamo disponibili a prendere in carico la pratica di risarcimento danni in favore di suo padre e le assicuriamo velocità nella trattazione, massima competenza specialistica e anticipi spesa. Se, come ci ha riferito, Suo padre si trovava in bicicletta, e i danni alla vettura si trovano sullo sportello della vettura, potrebbe darsi che il conducente della vettura doveva dare la precedenza a Suo padre. Bisognerebbe accedere ed acquisire copia del verbale di sopralluogo e successivamente effettuare una valutazione della dinamica dell'incidente stradale onde decidere se sia necessario o meno acquisire dichiarazioni testimoniali oppure se le stesse siano state già acquisite ovvero contestare eventualmente il verbale con una perizia di parte ricostruttiva della dinamica dell'incidente stradale. Nel frattempo abbiamo bisogno di una sua delega poichè Suo padre risulta impossibilitato, indicazione delle Forze dell'ordine intervenute onde acquisire il verbale e copia della prima documentazione sanitaria. Restiamo in attesa di ricevere un Suo riscontro e Ci auguriamo che Suo padre guarisca presto. Distinti Saluti. Staff Risarcimento Facile
Autore: Flavia Lelli
commento del 05/08/2014 ora 14:41
Ero sulla bretela verso l'aeoroporto e un'auto mi e venuta adosso sulla porta destra,mi ha presa in pieno buttandomi sull'altra corsia e ho sbattuto sul guardarail. Per fortuna siamo vivi ma ho distrutto la machina. Sono passati 2 mesi e ancora non ho avuto nessuna risposta dall'assicurazione. Sono tanto nervosa,come posso fare per risolvere il problema ed ottenere il risarcimento il piu presto possibile? Grazie anticipatamente.
Autore: Risarcimento Facile
commento del 06/08/2014 ora 18:56
Gentile sig.ra Flavia Lelli, in base alla descrizione della dinamica dell'incidente da Lei fornita, l'auto che proveniva dalla Sua destra, aveva l'obbligo di darLe la precedenza. Pertanto, il Suo diritto al risarcimento del danno è pieno. Trattasi di "indennizzo diretto" per cui la richiesta di risarcimento va inoltrata alla propria compagnia assicurativa. Le comunichiamo la nostra disponibilità a gestire la pratica di risarcimento nei confronti della Sua compagnia assicurativa gratuitamente. Le assicuriamo massima velocità nella gestione. Le chiediamo di inoltrare tutta la documentazione utile via mail onde provvedere quanto prima alla formalizzazione della richiesta.Distinti saluti. Staff Risarcimento Facile
Autore: Antonio Menzoni
commento del 05/08/2014 ora 09:05
Ciao,ho subito gravi danni fisici al piede sn in seguito a incidente in moto con la compilazione del c.i.d. la controparte ammetteva il torto ho subito già 3 interveti chirurgici ho 5 fratture nel piede una di queste è complicata dalla perdita di materia ossea la compagnia senza nemmeno interpellarmi mi ha liquidato la moto a prezzo di rottame richiedo vs assistenza gratuita in quanto sono impossibilitato ad anticipare denaro.
Autore: Risarcimento Facile
commento del 06/08/2014 ora 19:11
Egr. sig. Antonio Menzoni, ci dispiace per l'accaduto. Le possiamo dire che spesso Le Compagnie Assicurative, anche in presenza di CID, tentano di risarcire quanto meno possibile i danni alle vittime degli incidenti stradali; vittime che spesso si accontentano dell'offerta liquidativa effettuata dalla Compagnia, in quanto non conoscono quale potrebbe essere invece per legge la somma che la compagnia dovrebbe risarcire. Esistono, infatti, diverse normative che regolamentano la materia risarcitoria e che stabiliscono con assoluta precisione l'importo da liquidarsi per ogni fattispecie di danno. Essendo specializzati nel settore siamo disponibili a farLe conoscere l'importo dovuto dalla compagnia per il suo danno e, per tale consulenza, Le chiediamo di inoltrarci la documentazione medica a sua disposizione. Saremo anche lieti di gersirLe gratuitamente la pratica risarcitoria. Distinti saluti Staff Risarcimento Facile
Autore: Remo Mulas
commento del 04/08/2014 ora 23:50
Incidente con ragione tra due motoveicoli a ostia lui mi colpisce da dietro a folle velocità in un doppio incrocio la sua moto si è' schiantata sulla mia gamba risultato gamba maciullata ricovero urgente in ospedale e operazione d' urgenza per fratture esposte arrivano i vigili e non prendono nessuna testimonianza di tutte le persone accorse in mio aiuto dopo il ritiro del verbale le nostre affermazioni sono contrastanti. P. S. ero sprovvisto di copertura assicurativa ma ripeto con ragione
Autore: Risarcimento Facile
commento del 06/08/2014 ora 19:22
Egr. sig. Remo Mulas, nonostante i Vigili Urbani non abbiano acquisito alcuna testimonianza al verbale di sopralluogo, ciò non vuol dire che non ci siano testimoni in grado di riferire sull'accaduto. Certamente dai rilievi effettuati dalle Autorità sul luogo dell'incidente, dai punti d'urto sui mezzi e dalle tracce di frenata eventuali, verrà riscontrata la pacifica responsabilità del conducente dell'altro motoveicolo proveniente da tergo. Ad ogni buon conto, i rilievi effettuati dai Vigili Urbani non sono vincolanti e possono essere oggetto di contestazione mediante una perizia ricostruttiva di parte, ovvero mediante CTU in sede giudiziaria. Poichè era sprovvisto di copertura assicurativa, ma ha pienamente ragione nell'accaduto, ha tutto il diritto di ricevere il risarcimento dei danni subiti da parte della compagnia assicurativa del mezzo condotto dal responsabile. Restiamo a disposizione per ricevere il Suo incarico per la gestione veloce e gratuita della pratica di risarcimento. Distinti saluti. Staff Risarcimento Facile
Autore: Luca Negri
commento del 04/08/2014 ora 12:36
Buongiorno ieri ho fatto un incidente stradale in moto contro una macchina che non ha rispettato uno stop abbiamo effettuato la costatazione amichevole e poi mi sono recato al pronto soccorso. prognosi 10 giorni con stampelle e riposo quasi totale per via di questa malattia ho dovuto anche rinunciare a ruolo retribuito di scrutatore alle prossime elezioni europeecosa fare per avere il maggior risarcimento possibile grazie
Autore: Sara Bergedi
commento del 03/08/2014 ora 09:18
Procedevo su strada stretta e con scarsa visibilita. Sopraggiunge in senso opposto camioncino dei rifiuti che agganciandomi mi schiaccia contro un muro di cinta. Ripordando gravi danni al piede sx sono stato portato in ospedale.Cosa mi consigliate?
Autore: Claudio
commento del 31/07/2014 ora 19:29
ero fermo sulla mia destra e la controparte dopo aver dialogato con un passante ha fatto retromarcia senza guardare venendomi addosso sul davanti ha ammesso la colpa e abbiamo compilato il CID il passante anche lui mi ha firmato la dichiarazione di quanto accaduto La mia assicurazione axa non mi ha voluto risarcire...

Commenta l'articolo


Dicono di noi


Anna F. (Matera)

Sono contenta di aver scelto Risarcimento Facile, perchè mi ha sostenuto nel disbrigo della pratica di risarcimento danni per un sinistro stradale, a causa del quale ho riportato la frattura di un polso e il colpo di frusta. Il servizio è stato tempestivo e soprattutto l'assistenza totale mi ha accompagnata per ottenere la giusta compensazione in brevissimo tempo.

"
Torsello D. Lecce

Viale Università a Lecce in bici, di macchine nel traffico ce ne sono, ma quel giorno un deficiente non mi ha visto e mi ha investito nel bel mezzo delle strisce pedonali vicino l’obelisco. Ringrazio tutto lo staff perché fin dai giorni in ospedale e fino a quando non ho ottenuto il risarcimento mi hanno sopportato.

"
Melania R. di Reggio Calabria

Tre anni fa, dopo un incidente disastroso in autostrada, avevo perso l’uso delle gambe per le fratture multiple che avevo subito! Finalmente ho avuto ragione e sono stata risarcita.

"
Lorenzo C. (Perugia)
In seguito ad un incidente avvenuto in autostrada ero deciso ad affidare la mia pratica al mio avvocato di fiducia, ma consultando internet sono stato attratto dalla filosofia di Risarcimento Facile che mi prometteva il massimo risultato senza l'anticipo di nessuna spesa. Tutto si è rivelato veritiero e si è concluso al meglio e in tempi ragionevoli."




risarcimento facile

Messaggio inviato!
Ti risponderemo presto.
Attenzione, errore in invio informazioni