Chi ha diritto al Risarcimento Danni da Incidente Stradale Mortale

I familiari della vittima legittimati a richiedere il risarcimento danni da sinistro stradale mortale sono:

  • il coniuge
  • i figli
  • i genitori
  • i fratelli

in quanto componenti del nucleo familiare.

I soggetti legittimati potranno agire:

  • iure proprio” (danno da perdita parentale, danno morale, danno esistenziale, danno biologico, danno patrimoniale, ecc.)
  • iure hereditatis” (danni patrimoniali e danni non patrimoniali subiti dalla vittima prima del decesso)

Sono comunque legittimati ad agire anche gli altri parenti e gli affini della vittima:

  • nonni
  • nipoti
  • zii
  • cugini
  • cognati
  • ecc.

a condizione che oltre all’esistenza del rapporto di parentela o di affinità, siano dimostrate e accertate ulteriori circostanze idonee a far ritenere che dalla morte del proprio familiare sia derivata la perdita di un concreto e significativo sostegno morale ovvero una variazione peggiorativa della propria vita quotidiana; circostanze queste che presuppongono una condizione di convivenza con la vittima.

Ultimamente è stato riconosciuto come soggetto legittimato anche il nascituro, quando un suo genitore sia rimasto vittima di un sinistro stradale mortale avvenuto nel corso della gestazione.

In questo caso spetta il risarcimento dei danni per perdita parentale e dei danni patrimoniali e non patrimoniali conseguenti al fatto illecito da cui è derivata la morte del genitore.

Compila il modulo sottostante e raccontaci il tuo caso oppure
chiamaci al Servizio Consulenze Gratuito 345 44 90 723.